ALLUCE VALGO

 

L’alluce valgo è caratterizzato dalla deviazione mediale del primo metatarso e dalla deviazione laterale ed extra rotazione del 1° dito (l’alluce). Si presenta quasi esclusivamente nei popoli o persone che indossano regolarmente calzature ma è documentato anche nelle persone che non hanno mai indossato calzature.

Presenta una certa familiarità in circa 60% dei casi che addirittura raggiunge i 90% dei casi se insorge già in età giovanile. Quindi sembra che le cause di alluce valgo siano imputate a una predisposizione genetica ed è aggravato da attività sportiva, attività lavorativa, le calzature usate per queste attività (scarpe anti infortunistiche), scarpe con la punta stretta ed eventi traumi subiti in sede dell'alluce.

Dal punto di vista strettamente meccanico le cause che provocano un alluce valgo sono varie e possono per semplicità essere ridotte a tre

  1)Un ipermobilità del 1° raggio del piede

2)Un instabilità dell’articolazione 1° metatarso falangea

3)Un eccesso di pronazione del retropiede.

L’ eccesso di pronazione è caratterizzata dalla deviazione verso l'esterno del calcagno e dalla caduta mediale dell'astragalo, l’osso che sta tra la gamba e il piede. Il cedimento del sostegno dell'arco longitudinale mediale provoca un allungamento della parte mediale del piede maggiore di quella subita dalla parte laterale. Questo provoca a sua volta una deviazione laterale di tutte le dita del piede e quindi la deviazione in valgo anche dell’alluce. Quindi la causa che crea l'alluce valgo non sta nelle ossa dell’alluce ma nelle ossa del retropiede. Quindi se l'alluce viene corretto chirurgicamente ma non viene compensata la posizione del retropiede, l’eccesso di pronazione, l'alluce nel tempo diventerà nuovamente valgo.

 
Non esiste una regola particolare sul periodo di insorgenza dell’alluce valgo. Può presentarsi ad un età molto giovanile (10-12 anni) come ad un età matura (50 anni). Anche la velocità con cui peggiora nel tempo varia molto. Può aggravarsi rapidamente nel giro anche di 4-6 mesi come lentamente su un periodo di più anni. Una volta iniziato il processo non tende a migliorare nel tempo e gradualmente coinvolge anche le dita minori del piede.

I primi sintomi dell’alluce valgo sono dati dal conflitto generato tra il lato mediale della testa del 1° metatarso e la calzatura. Il conflitto causa un rigonfiamento della borsa che protegge l’osso quindi l’alluce diventa tumido, rosso e caldo. La borsa può anche perforarsi provocando un ulcera che se non trattata può anche infettarsi. Nel tempo la deviazione laterale dell’alluce rende il primo raggio incapace di trasmettere una forza verso il pavimento, quindi non lavora durante la deambulazione. Il lavoro che dovrebbe eseguire l’alluce viene cosi trasferito al 2° raggio. Questo lavoro supera le caratteristiche meccaniche del 2° raggio quindi e crea cosi la formazione di una callosità in sede plantare sotto la testa del 2° metatarso. La zona attorno il callo diventa dolente (anche con scarpe aperte o senza scarpe) e il 2° dito si deforma lentamente a martello, creando così dolore anche in sede dorsale del 2°dito creato dal conflitto tra il 2° dito e la tomaia delle scarpe chiuse.

Per ridurre il dolore causato dall’alluce valgo possono essere utili gli anti infiammatori locali o per bocca, l’uso di ortesi plantari fatti su misura per ridistribuire il peso sulle teste metatarsali, le protezioni in silicone o i distanziatori in silicone e la scelta di calzatura con pianta larga e tomaio morbida. Non ritengo utile se non come ausilio nel periodo post operatorio i divaricatori notturni per l’alluce e la ginnastica muscolare che dovrebbe correggere la posizione dell’alluce.

Questa terapia pero tratta la sintomatologia e non la causa. Quindi nel tempo la terapia diventerà sempre più inefficace a ridurre il dolore in quanto non è in grado di rallentare la rotazione e deviazione dell’alluce. Tranne nelle cause da eccesso di pronazione del piede dove un ortesi plantare eseguito in maniera corretta è in grado di compensare la meccanica del piede e quindi agire sulle cause dell’alluce valgo, l’unica terapia in grado di trattare e correggere le cause dell’alluce valgo è quella chirurgica.

Le indicazioni o i motivi per cui un alluce valgo va operato sono: il dolore provocato dal conflitto con la calzatura con la sporgenza mediale della testa del 1° metatarso o dorso del 2° dito, per il dolore in sede plantare dell’avampiede provocato dall’eccessivo lavoro svolto dalla testa del 2° metatarso o dal disaggio che provoca l’impossibilità di usare certe scarpe per l’entità della deformazione dell’avampiede.

E’ da ricordare che quando si avverte un dolore saltuario in sede dell’articolazione, specie in presenza di alterazioni meteorologiche, ciò significa che sia in atto un danno della cartilagine articolare.

 

 Questa è una soluzione che ho trovato publicizzata a Hong Kong per correggere l'alluce valgo......