PROGRAMMA POST OPERATORIO ALLUCE

 

Per evitare il dolore post operatorio il piede dovrebbe essere mantenuto a livello del cuore. Durante la notte si consiglia di posizionare un cuscino sotto la base del materasso.

Per i primi 3 giorni è concessa una deambulazione con due stampelle senza carico al piede operato. SI può avvertire una pulsazione al piede durante la deambulazione. Questa pulsazione scompare una volta rimesso il piede in scarico a livello del cuore.

Alla prima medicazione, che si eseguirà 3-5 giorni dopo l’intervento, è necessario procurarsi e portare una scarpa post operatoria tipo “TALUS”. Con questa scarpa si può deambulare senza stampelle. Questa scarpa si indossa per circa 4 settimane. Si consiglia anche una calza tubolare di cottone sportiva di misura grande per proteggere la medicazione.

Non è autorizzata la guida con la scarpa Talus (rischio ritiro patente).

I farmaci prescritti per il per il periodo post operatorio sono 3:

  1. ISOCEF 400mg (antibiotico) 1 compressa al giorno per 6 giorni. S
  2. SERACTIL 400mg (antidolorifico) 1 compressa ogni 8 ore al bisogno per il dolore.
  3. CLIVARINA 1750 unità fiale (antitrombotico) 1 fiala sottocute alla sera per 20 giorni.

Dal 5° giorno è utile eseguire ginnastica con la cyclette, pedalando senza scarpa e con il tallone per circa 15 minuti 2 volte al giorno. NON USARE LE DITA PER PEDALARE.

Per evitare la produzione di un’abbondante cicatrice si consiglia l’applicazione di olio di germe di grano (erboristeria) o cerotti Resolve (farmacia) una volta al giorno alla sera sulla ferita chirurgica una volta rimossi i punti. I punti verranno rimossi intorno alla 18° giornata. Il piede si può bagnare (doccia) 2 giorni dopo la rimozione dei punti.

 Per ridurre il gonfiore una volta rimossi i punti sono utili impacchi di argilla verde (erboristeria) alla sera per almeno 90 minuti per 15-20gg ed eventualmente delle sedute di linfodrenaggio (fisioterapista o estetista). Esistono anche dei prodotti specifici per l’edema da applicare o prendere oralmente quando il gonfiore persiste nel tempo (Venorest gel, Arvenum 500mg cps, Meliven plus cps). In 30° giornata si può rimuovere la scarpa Talus e indossare una scarpa comoda morbida con una suola in gomma spessa (tipo da ginnastica-footing) e si può nuovamente guidare. La scarpa normale s’indossa quando l’edema lo permette (normalmente tra i 45-90gg). IL PIEDE  PUO’ RIMANERE EDEMATOSO PER 90 GIORNI E TALVOLTA RIMANE GONFIO IN SEDE DEL 1° SPAZIO INTERMETATARSALE ANCHE PER 150GG (5 mesi).

La ginnastica di flesso estensione delle dita va eseguita più volte al giorno DOPO LA PRIMA MEDICAZIONE ed è estremamente importante in quanto questo riduce la formazione di aderenze in sede articolare e quindi riduce il rischio di rigidità post chirurgica (una complicanza prevista quando si apre una qualsiasi capsula articolare).

Per quanto riguarda il lavoro, sé svolto principalmente in piedi si consiglia circa 45 gg di riposo prima della ripresa. La ripresa dell’attività sportiva leggera (palestra, acquagin, passeggiate) è concessa dopo i 60 giorni.

Evitare l’esposizione al sole della cicatrice per 1 anno. E’ sufficiente applicare un stick d’alta protezione resistente all’acqua. Il sole fa crescere la cicatrice.

Una eventuale visita di controllo si esegue dopo i 45-60gg (previa prenotazione). Il piede controlaterale si può operare circa 9-12 mesi dopo il primo permesso che la lista di attesa lo permette.